27 agosto 2008

La sasso-dipendenza

Non sto scherzando, sono una sasso-dipendente.
Ovunque vado il mio occhio scruta il paesaggio in cerca di materia prima, se progetto una gita o una vacanza scelgo solo spiagge sassose o posti con fiumi nelle vicinanze. Quando un'amica o un parente parte per un viaggio gli raccomando di portarmi i sassi che troverà in quella spiaggia calabrese o in quel ruscello alpino :)
Ho letto questo post di Veronica e l'ho condiviso, è vero, noi "sassofile" siamo così, abbiamo la casa stipata di sassi e il giardino che sembra una cava. Il bello è che non ci bastano mai, siamo sempre pronte a progettare spedizioni e caccie grosse armate di bacinelle e cassette della frutta. La natura è per noi uno scrigno pieno di tesori, qualche volta ce li lascia scoprire, altre volte no, ma è bellissimo cercarli.
Oggi faccio un tour tra le mie scorte,
si parte con lo stanzino-studio
dove c'è la prima riserva


Notare il particolare segnalato dalla freccia :
un incredibile sasso-baguette che ho intenzione di dipingere presto


Poi si passa al giardino:
un pò qui sotto al tavolino...


Un pò lì...


un pò là ...


e un pò sotto la magnolia..

Posta un commento