07 ottobre 2008

Gattina bianca



Un'altra versione corretta seguendo le indicazioni della committente.

14 commenti:

Grazia e Imma Sotgiu ha detto...

hai trovato il sasso adatto sabato? è veramente fantastica, più carina dell'originale, salutoni imma

Svitlana ha detto...

BELLISSIMA!

Svi

marinella ha detto...

Mi sa che hai viziato un pochino troppo i tuoi clienti, dovrebbero considerare anche il punto di vista della pittrice. Comunque un lavoro eccezzionale come sempre.
Ciao a presto.

Anonimo ha detto...

Io credo che chi paga per un lavoro fatto da un'artista deve quantomeno rimanere contento di ciò che acquista e se non è convinta è giusto che venga modificato il lavoro commissionato.Questo lo dico perchè anche mia figlia è un'artista e spesso dei lavori fatti per bene che però alla persona interessata non sono piaciuti, li ha smontati e rifatti a loro gusto, perchè è giusto così.A Imma dico che vada a farsi controllare la vista, perchè se avesse la vista a posto non avrebbe parlato così.Ma l'ha guardata bene quella gattina!!!E aggiungo ancora che un'artista non dovrebbe mai montarsi la testa. Grazie

Ernestina ha detto...

@ anonima
Vedi, forse tu parli senza sapere come lavoro io.
Chi mi ordina un ritratto non è obbligato all'acquisto se non è soddisfatto, io lo dipingo senza chiedere acconti, mi accollo tutti i rischi. Quando è finito e il cliente lo vede può decidere se acquistarlo o no, senza impegni. Tu dici che chi paga deve rimanere contento di ciò che acquista e hai ragione, infatti funziona così anche per me.
Non so che tipo di artista sia tua figlia, per quello che mi riguarda in ogni dipinto c'è la mia visione : c'è l'animale come lo vedo io e non potrebbe essere altrimenti.
Chi mi ordina qualcosa deve sapere che sarà realizzato a modo mio e non a modo suo. Non posso stravolgere il mio modo di dipingere, se un sasso non piace, pazienza, avrò lavorato per niente.
E chi pretende una riproduzione fotografica ha sbagliato indirizzo, deva andare da un fotografo e poi appiccicare la foto sul sasso.
Le foto da cui devo prendere ispirazione sono piatte e quadrate mentre il sasso è rotondo, chi non capisce la differenza e non conosce le difficoltà dovrebbe tacere.
Ernestina

Elena ha detto...

Avere un animale sotto gli occhi continuamente è ben diverso che non vederlo in una foto statica che oltretutto non rende fedelmente i colori e poi un'artista interpreta oltre a ritrarre non è una fotografa, può non piacere ma questo lo si dovrebbe capire già prima di commissionare il lavoro osservandone lo stile che manterrà anche in quell'occasione. In fondo se si sceglie un'artista invece che un altro è perché ci piace e non certo perché ci si aspetta che per noi rivoluzioni la sua tecnica, chi accetta di fare una cosa del genere è privo di stile e personalità.
elena

Anonimo ha detto...

Io vorrei suggerire ad "anonimo" di prendersi un Maalox....
Isabella

Anonimo ha detto...

Il Maalox lo prendera' Isabella con le altre che hanno scritto. Io comunque, pur non essendo interessata, ribadisco che se una persona va ad una mostra e vede un sasso o un quadro o un qualsiasi altro oggetto già fatto e gli piace se lo compra, ma se l'oggetto viene commissionato deve piacere alla persona interessata non all'artista che lo fa.Aggiornatevi!

Anonimo ha detto...

Hai ragione anonimo ( ma perchè non ti firmi? Sembri così sicuro di quello che affermi.... ma forse non lo sei) dicevo : il Maloox è un sostegno troppo blando per chi non solo ha acidità, ma anche tanta ingiustificata acredine. Nessuno mette un dubbio la libertà, sia in chi commissiona, che in chi realizza. Mi sembra che tu , caro anonimo, ci stia spiegando che cos'è l'acqua calda.
Firmato : Isabella

Ernestina ha detto...

Senti anonima, ti avverto che se scrivi ancora senza firmarti sarai cancellata.
E visto che hai difficoltà a capire, ti faccio un esempio terra terra : se vai dalla sarta a farti fare un vestito, lei te lo fa su misura come vuoi tu, ma se vai da uno stilista sai già che gli devi dare carta bianca, lui te lo confezionerà secondo lo stile che gli è proprio, prendere o lasciare.
Quanto alla testa montata hai ragione è montatissima, contenta?
Addio

elena ha detto...

anonima (quanta codardia)scrive "ma se l'oggetto viene commissionato deve piacere alla persona interessata non all'artista che lo fa.Aggiornatevi!"
Forse sei tu che non hai le idee chiare l'oggetto è e rimane un'espressione dell'artista, allora secondo te VanGogh doveva cambiare stile per fare un ritratto commissionato e renderlo una fotografia, ma fammi il piacere. Ad ogni modo mi sembra che Ernestina sia anche troppo onesta visto che dà modo di non sentirsi obbligati a comprare, molti altri non lo fanno anzi si fanno dare un acconto proprio per salvaguardarsi da tipi come te che preferiscono all'arte e alla creatività qualcosa che non esprime l'artista e il proprio stile, l'esempio della sarta calza benissimo.
elena

Anonimo ha detto...

Io non credo che un artista possa fare e disfare a piacere del cliente un animale su sasso. E' giusto seguire la traccia di una foto però l'artista lo ritrae come lo vede e non come lo vorrebbe chi glielo comissiona altrimenti meglio fare una bella foto e incorniciarla.Ciao Rosy^_^

Miriam ha detto...

anonimo ha detto
ma quanta acredine!(e poi perche' anonimo? .....la copertura dei vigliacchi)capirei se uno fosse"obbligato" a prendere un oggetto, sia pur ordinato, ad occhi chiusi, ma, visto che Ernestina non obbliga nessuno a comperare la pietra finita, e' pura
voglia di seminar zizzania la tua, anonimo,con pretese di sapere se Imma ha bisogno di un oculista o se Ernestina si monta la testa.A me comunque la gattina e' piaciuta molto(sono stata dall'oculista una settimana fa....)Continua cosi' Ernestina!!!!Miriam

Nina ha detto...

Boa noite eu acho lindo seu trabalho,fico encantada com cada postagem.Um abraço de sua fã do Brasil.