03 settembre 2010

Il mio numero Uno (My very first painted rock dated 1998)


Ce l'ho ancora, il mio primo sasso dipinto, lo conservo gelosamente come un cimelio, come la prima monetina da 1 cent di zio Paperone!
Di tutti gli altri, innumerevoli sassi che ho dipinto nei primi anni, non ho memoria, molti venduti, regalati,tanti buttati o riciclati perchè non mi piacevano. Ma il primo l'ho tenuto, per ricordo, era copiato da un libro e appena finito mi sembrava bellissimo, la mia passione per i sassi è nata con un vitellino.
Ogni tanto lo riguardo e il mio occhio ormai allenato vede tutte le incertezze di quel lavoro, la forma del sasso sbagliata, la mancanza di sfumature e ombre, il pelame grosso, gli occhi senza luce..è la dimostrazione che non importa da dove si parte....ciò che conta è andare avanti.
Voglio bene a questo vitellino sgraziato!!
Posta un commento