16 dicembre 2014

La mia casa, io, i sassi.




Abito in una vecchia casa, molto grande, l'hanno costruita i miei bis-bis nonni a metà dell''800.
Si trova nel centro storico, nel reticolo di viuzze a ridosso del porto canale.
Tutto intorno, i luoghi storici e più pittoreschi di un borgo marinaro, la piazzetta con le antiche conserve, la pescheria, il mercatino ortofrutticolo dei contadini, il vecchio convento dei frati Cappuccini.


Sono legata alla mia casa da un amore profondo, sento che le mie radici sono tra queste mura... sono nata qui, in una stanza al piano di sopra.
Ogni volta che sono dovuta partire, anche quando ho vissuto in Kenya per parecchi anni , il pensiero di "casa" e del "tornare a casa" mi ha accompagnato sempre. Non esiste un altro posto dove ora vorrei essere.



Girovagando tra le mie cartelle ho trovato tante foto di casa scattate in periodi diversi e mi è venuta la voglia di raccontare con qualche immagine come i miei sassi abitino qui, insieme a me.

Nel corridoio di ingresso c'è un'aquila.


In sala da pranzo..l'Africa!


Nello studio sono ovunque.
Sui ripiani della libreria,



accanto al fuoco del caminetto,


e sulla scrivania, dove regna il caos creativo :)


Una vecchia tartaruga abita nel pianerottolo delle scale


e la cucina è rallegrata da un cesto di frutta ..
un pò dura ...ma eterna :)



E fuori, in giardino...

....tanti, tanti sassi che mi aspettano.




Posta un commento