25 luglio 2006

Peli

Sulla questione - come ottenere un pelo realistico - ho letto le istruzioni di un'artista australiana che fa animali stupendi su tela, e mi ha colpito perchè più o meno (forse meno che più) è quello che faccio io, senza averlo letto da nessuna parte. Lei dice : partire da uno sfondo neutro, usare il bianco e un pennellino a punta fine e disegnare un primo strato di peli nella direzione giusta. Fare asciugare bene e "glaze it" che significa tingere con una velatura trasparente colorata.Poi aggiungere un secondo strato di peli e glaze di nuovo. Dopo il terzo strato il pelo inizia ad acquistare volume e morbidezza e quindi si può intergrare con peli di colore più scuro.
A me sembra una spiegazione giusta anche se molto impegnativa...chi ha la pazienza di fare 5/6 strati di peli uno sull'altro? E il tempo?
E' una lettura istruttiva, mi sono resa conto che i bellissimi dipinti in mostra nel suo sito sono frutto di tantissime ore di lavoro, 200/250 ore di lavoro, ma questo significa mesi passati davanti ad un quadro!
Stupore e ammirazione...
Posta un commento