22 luglio 2008

Tempo di bilanci

La mostra a Bertinoro si è conclusa ed è tempo di bilanci.
Ieri l'assessore al turismo e cultura si è congratulato con noi per l'affluenza e il successo della mostra, era palesemente contento. Ricordando l'atmosfera formale e il suo atteggiamento (forse un pò prevenuto?) durante il nostro primo incontro lo scorso gennaio, quando io e l'Alessandra abbiamo presentato la domanda, penso che si sia dovuto ricredere : tele e sassi sono un buon abbinamento.
La mostra è piaciuta perchè era allegra, rilassante, colorata.
I miei animali di pietra e i quadri gioiosi di Alessandra non lasciavano indifferenti, suscitavano emozioni, pensieri positivi, rallegravano le persone.
I visitatori entravano, a volte annoiati, con l'aria di quelli che hanno apppena cenato e, usciti dal ristorante, fanno due passi per digerire. Toh, c'è una mostra, andiamo a dare un'occhiata.
Poi le loro facce si trasformavano, davanti ai quadri e agli animali vedevi lo stupore, sorridevano, esclamavano, toccavano increduli i sassi (tutti hanno toccato, sono stata costretta a mettere un cartello "si prega di non toccare", inutilmente).
Firmavano il libro dei visitatori, scrivendo complimenti, aggettivi, frasi poetiche.
I bambini, poi, rimanevano affascinati, ho venduto la "mamma panda" ad un bimbo che non sarebbe uscito da quella sala senza il sasso! Era un sasso grande, molto pesante, che lui stesso non poteva reggere in mano.
Una persona che aveva visitato la mostra è ritornata due giorni dopo, portanto con sè un sassone che aveva in giardino da svariati anni, ed è tornata apposta per regalarmelo. E' un sasso dalla forma strana, molto intrigante. Io l'ho appoggiato sul tavolino delle "firme" e da quel momento ogni visitatore ha detto la sua, ha dato la sua interpretazione..chi ci vedeva un'iguana, chi una pecora, chi un'aquila, chi una gallina...ecc, tutti si sentivano coinvolti nel processo creativo ed erano curiosi di sapere cosa quel sasso sarebbe diventato! Ancora non lo so, dovrò studiarlo per bene e levigarlo, è molto ruvido.
il sasso misterioso....in cosa si trasformerà?


Posta un commento