14 marzo 2009

Briciola e qualche considerazione sui ritratti

E' passata una settimana senza che scrivessi nulla, impegnata com'ero con... Briciola. Chi é? Ecco la foto, è una persiana di colore grigio-blu, morta da tempo, di cui rimangono solo poche foto confuse.


E' stata dura, non riuscivo a cogliere le fattezze di questa gatta, i particolari che mi sono stati riferiti riguardano gli occhi "arancioni" e "non dolci", ho dipinto per gran parte alla cieca e questo è il risultato.

Nei miei primi sei-sette anni di pittura sui sassi ho dipinto solo quello che mi ispirava, prendendo spunto da riviste e immagini varie, rifiutando sempre di fare ritratti su commissione per timore di non essere all'altezza del compito.
Da qualche anno dipingo anche i ritratti, ho accettato di eseguire queste commissioni dopo molte incertezze e svariati anni di pratica, ma il timore di non azzeccarli c'è ancora.
Lo scoglio più grosso, a mio parere, sono le foto di riferimento, perchè è già complicato quando hai delle ottime foto, ma se sono scadenti è un martirio.
Il concetto è elementare : posso dipingere solo ciò che vedo, non conosco l'animale e devo basarmi solo sulle foto che mi vengono inviate.
Se la foto non è buona anche il ritratto non sarà buono, elementare Watson!
Le regole per "sperare" in un buon ritratto sono queste: avere più foto che
1. Riflettano la personalità dell'animale.
2. Abbiano colori naturali e non falsati dal flash.
3. Mostrino il manto con le striature, chiazze, macchie di colore che lo contraddistinguono.
4. Ci siano dei primi piani del muso, per catturare tutti i dettagli.
5. Scegliere le pose preferite, con preferenza per quelle compatte-raggomitolate (considerando che parliamo di sassi).
6. Niente occhi rossi da flash.
7. Last but not least : non pretendere una foto-copia, l'artista interpreta non fotografa :)
Credo di aver finito :-)) ciao!

15 commenti:

Dany ha detto...

Secondo me hai superato te stessa!! sei davvero stata bravissima a riprodurre i gatto nonostante le difficoltà portate dalla foto sfocata. sei insuperabile!!! Ciao Dany

Paola ha detto...

Io direi che hai fatto un miracolo, il gatto è resuscitato!!!:) Hai ragione per le foto e per quanto hai scritto!!
Concordo pienamente!!
Paola

Ernestina ha detto...

Grazie Dany!
Grazie Paola!
Sì, è un miracolo, ho appena ricevuto la conferma che il gatto è molto somigliante! Incredibile ma vero :)

Michela ha detto...

come sempre ce l'hai fatta.
Per il ritratto bisogna essere portati, si può essere bravissimi artisti ma negati nel ritrarre !
Tu riesci sempre a cogliere oltre all'aspetto fisico, anche la personalità, lo spirito...
Chi meglio di te può ritrarre su commissione ?

Palma ha detto...

Effettivamente la foto non è granchè ma tu come sempre sei riuscita a farlo vivere e riviere.
Palma

marinella ha detto...

Vedo che alla fine sei trionfante, devo dire che dalla foto assomiglia molto al mio Chang, il persiano di cui ti parlavo. Il risultato è ottimo direi anche se non trovo che gli occhi siano cattivi, probabilmente alla proprietaria l'arancio ispirava cattiveria. Baci

Ernestina ha detto...

Ciao, si alla fine il risultato è buono, gli occhi inizialmente erano molto più arancio, poi li ho attenuati ed è rimasto uno sguardo "poco dolce" come voleva la committente, ma non "cattivo"!
Grazie a tutte per aver commentato, adesso ho da fare dei gatti bellissimi con a disposizione ben 19 foto di riferimento! Non potrò più lamentarmi :)

PAOLA DECORARTE ha detto...

Ciao Ernestina!
Complimenti, il gatto ti è venuto benone, nonostante la foto..
Concordo con quanto tu dici, è importante avere belle foto, dettagliate e con primi piani e non pretendere delle foto, si tratta di ritratti, quindi c'è un'interpretazione!
Io sono contenta del mio ultimo lavoro con cani da caccia, avevo una foto di base splendida, magari tutti me le dessero così!!!
Buon lavoro
ciao
Paola

Hypericum ha detto...

Mi sento molto chiamata in causa, in merito alla qualità delle foto di cui parli!! Comunque, non posso che unirmi, al solito, al coro delle lodi che mi precedono. E' davvero bello! Arianna

PAOLA DECORARTE ha detto...

Ah, Ernestina!
Quasi dimenticavo: ma tu dove compri i pennelli che chiami "script liner"? Perchè nella mia città, Sondrio, non sanno nemmeno cosa sono, quasi...
Io uso i pennellini tipo 000 sintetici, ma su sasso mi durano poco, ne compro sempre tanti.
Dici che si possono ordinare su internet?
E sono così diversi da quelli che
uso io?
Grazie, ciao
Paola

Ernestina ha detto...

@ Paola
Gli script liner o pennelli da scrittura sono quelli lunghi lunghi, io li uso solo alla fine, per gli ultimi particolari tipo baffi e linee o peli sottilissimi, ma per tutto il dipinto uso anch'io i pennelli sintetici (sottili ma non troppo), uso i Da Vinci serie 373 n.0 che mi vanno benissimo, sono un pò rigidi e resistono bene all'attrito con la pietra.
In genere mi fornisco in un negozio a pochi km da casa mia e quando vado ne compro a decine!
Ultimamente ho comprato su internet
da Sabrina, True Colors (http://www.truecolors.it/)dei pennelli che ho trovato ottimi, sia lo script liner marca Royal Majestic, sia i pennelli a pettine Langnickel per fare il pelo.
Sono un pò cari, ma di qualità ed è veramente difficile trovarli.
ciao!

Ernestina ha detto...

Ciao Arianna
ahaha non pensavo a te quando ho scritto il decalogo per i ritratti!
Come vedi il problema "foto" è molto comune. Grazie per il complimento!
Io aspetto le foto! :-)
ciao!

Michela ha detto...

Certo Ernestina che puoi tenere la foto del mio Perry, anzi: che onore !!!

ReginaDelNord ha detto...

^_^ dunque, la foto era bruttina e tu sei riuscita a fare questa meraviglia? ^_^
E con una foto bella cosa riusciresti a fare, chiedo io?
E' perfetta!

Rita B. ha detto...

Scusa se rispolvero post che per te sono ormai vecchi ma io non li avevo letti! Anch'io ho avuto una persiana simile a quella,si chiamava Sissi! Chiusa parentesi!

Concordo che per copiare bene un animale servono tutte le cose che hai scritto tu! E comunque le tue capacita' ti permettono di ritrarre qualsiasi doggetto! Sei bravissima! Bacioni1