06 marzo 2009

Un cucciolo per l'8 Marzo

8 marzo, festa delle donne.In anni recenti questa festa è diventata molto commerciale, alla stregua di S.Valentino, della festa della mamma o del papà.
In realtà l'8 Marzo è una festa socialista, nata nel 1900 e dedicata ad onorare il Movimento dei diritti delle donne, ancora oppresse e discriminate in larga parte del mondo.
Il mio omaggio in anticipo alle visitatrici del blog, auguri donne!


10 commenti:

pat ha detto...

Bellissimo il basset cucciolo, ma la mimosa è proprio da pittrice iperrealista! Brava! Pat

clem ha detto...

Grazie Erne, sei sempre molto carina, auguri anche a te. Bellissimo il cucciolo!

Svitlana ha detto...

Carinissimo!
E' tutto da sbacciucchiare! :)
Auguri Erne!!!

Gaia Marfurt ha detto...

In effetti, per come si festeggia ai giorni nostri, a me questa festa mette molta tristezza! Gruppi di donne che escono assieme quel giorno...come se il resto dell'anno non lo potessero fare!...non so...mi sembra una festa ridicola. Però è giusto avere un giorno in cui pensare ai diritti delle donne...a quei diritti di cui ancora molte donne nel mondo non possono godere. Penso a paesi dove legalmente non si possono difendere, dove per legge l'uomo può portar via il figlio...dove possono essere ripudiate e lapidate...
ma penso anche a quei semplici diritti di cui sarebbe bello poter godere del tipo: il diritto di chiedere ed ottenere il part time all'arrivo del secondo figlio...a che bello sarebbe! :D Buona festa delle donne

marinella ha detto...

Anch'io trovo ridicoli i festeggiamenti attuali,con orde di donne che si scatenano a volte in modo alquanto discutibile, e credimi non sono una puritana.
Comunque apprezzo molto i tuoi auguri questo cuccioletto ha uno sguardo deliziosamente tenero e concordo con Pat, la mimosa è spettacolare la stavo proprio osservando e poi ho letto il commento di Pat. Baci e grazie ancora

Anna ha detto...

E' meraviglioso questo cucciolo, sei fantasticamente brava!
A prescindere dalla festa adoro la mimosa.
Tanti auguri anche a te!

Ernestina ha detto...

Grazie ragazze, mi sono divertita a dipingerlo, avevo voglia di fare un cane a mio piacimento :)
Anch'io mal sopporto questi festeggiamenti insulsi e a volte sguaiati, però la storia che c'è dietro a questa festa è di tutto rispetto. I diritti di cui godiamo oggi noi donne occidentali non sono un regalo degli uomini, sono stati conquistati con la lotta, a volte dimentichiamo che fino al 1945 non potevamo nemmeno votare!
E la strada è ancora lunga...

Svitlana ha detto...

Nel mio paese invece questa festa ha quasi perso ormai la sfumatura politica ed è diventata la festa dell'amore degli uomini per le donne.
Le donne(e prima di tutto le mamme, forse perchè da noi la festa della mamma non esiste) ottengono i fiori e dei bei regali dalla parte dei mariti e dei figli. In questo giorno le donne riposano e spesso non cucinano nemmeno :)
E poi il giorno dell'8 marzo non è il giorno lavorativo.

Ricordo come qualche anno fa, quando lavoravo in un magazzino delle mele in Alto Adige, sono stata colpita dal fatto che nel giorno dell' 8 marzo non solo nessun uomo ha regalato a nessuna donna nemmeno un fiorellino, ma non è stato nemmeno accenntao che era una festa! :(

Ernestina ha detto...

Infatti Svi quest'anno l'8 marzo cade di domenica, ma altrimenti in Italia non è giorno festivo, si lavora normalmente. Invece nei paesi ex-comunisti è rimasto giorno festivo, Bielorussia, Armenia, Moldavia, Ucraina, Cina, Bulgaria ecc ecc. Però voi non avete la festa della mamma, e quindi l'8 marzo festeggiate le mogli ma anche le mamme con fiori e regali :)
Non conosco come è nata la tradizione della mimosa, però so che si usa solo da noi in Italia, non è un simbolo internazionale.
ciao

Graziella e Imma Sotgiu ha detto...

splendido omaggio, grazie,
salutoni