22 luglio 2009

Perchè?


E' un quiz: Perchè ogni volta che passo davanti a questa banca ho l'irrefrenabile impulso di rapinarla? :-)
Risposta: guardate cosa hanno osato mettere nell'aiuola al posto di innocui fiorellini..una distesa di grossi sassi marmorei che sono una bellezza!
Ci passo davanti e li accarezzo con gli occhi, gatti, tigri, elefanti, tartarughe....li sento..mi dicono prendimi, prendimi!!
Ma c'è la videocamera di sorveglianza, mannaggia :-)
Devo resistereeee!

19 commenti:

mary47 ha detto...

Sai che ogni volta che vedo dei bei sassi per strada, nei letti dei fiumi o in altri luoghi, penso sempre a te, dicendo: chissa con questo che cosa potrebbe creare la nostra Ernestina". In questo ho coinvolto mio marito, che di blog non ne vuole sapere, ma ogni qualvolta vedo le tue creazioni gliele faccio vedere e le guarda ammirato!
Buona giornata!

valverde ha detto...

hahaha conosco bene quella banca...ci passo davanti ogni volta che andiamo all'Iper Rubicone! e ti dirò che anch'io li vorrei rubare per metterli nel mio giardino! :))
ne avevo visti di simili (sassi)in vendita a Castorama ma costano un occhio! bacioni valverde

Paola ha detto...

Potremmo camuffarci da banda bassotti e tentare una sgraffignata... che ne dici, io porto la carriola!!!:))
SSSttHHHH!! Mi raccomando acqua in bocca!!!

Ernestina ha detto...

Ciao Mary, sono proprio una sasso-dipendente irrecuperabile :-)
Valverde,pensa che io ci passo davanti quasi ogni giorno, abito a due passi! Me li porterei tutti a casa!
Sono dei sassi da sogno,non pesano meno di 6-7 chili l'uno, e levigati!
Ci ho anche pensato ad organizzare un colpo notturno, ma mi manca il coraggio :-)
Non li ho mai visti da Castorama!

Ernestina ha detto...

Paola, sìì, ci vuole la carriola! ahaha

Annette ha detto...

Come ti capisco, pensa che sono stata a S.Giovanni Rotondo a vedere la chiesa di Padre Pio e li c'era un'aiuola simile,ci ho fatto il viottolo..su e giù...con mio marito che mi guardava con un sguardo sinistro....non ho preso niente per rispetto di un luogo così sacro,non mi sembrava proprio il caso,poi chi lo sa forse c'erano anche le telecamere.
Ernestina,ma non puoi chiedere dove li hanno comprati?

PAOLA DECORARTE ha detto...

Lo stesso capita a me quando passo davanti alle cave al sabato o alla domenica e mi vien voglia di infiltrarmi e curiosare tra tutte le lastre di serpentino che vedo per scoprire se ce n'è qualcuna dello spessore giusto per me...
Accidenti, siamo proprio malate di pietrite acuta!
ciao, buona giornata
Paola

milvi ha detto...

troppo forte!!!!
Ti capisco benissimo, mi credi se ti dico che succede la stessa cosa a me quando passo vicino ad un'aiuola spartitraffico nel mio paese, ricoperta di sassi bianchi come la neve!!!!
Però lì hanno pensato bene di cementarli perchè sono così belli, anche lasciati al naturale solo come sassi bianchi!!!!
Certo quelli che hai adocchiato tu sono più.....rischiosi!!!!!!
un bacio
Milvi

Pearl ha detto...

Oh my! what a terrible temptation, that is so cruel laying all those lovely rocks out like that. LOL
:)

Alessandra ha detto...

Erne, potresti metterne qualcuno furtivamente in tasca...che dici, ti noterebbero???

Anonimo ha detto...

Mi complimento per la nota osservatrice che la caratterizza Ernestina.

Antonella.

clem ha detto...

Erne, come ti capisco, come si può resistere di fronte a tanto ben di Dio, al tuo posto verrei anch'io colta da un 'irrefrenabile impulso':o))

Ernestina ha detto...

@ Annette, non so a chi domandare, è una banca e gli impiegati sicuramente non sanno nulla dei sassi!

@Paola, ehh sì,malate incurabili! il vaccino contro la pietrite non è stato ancora scoperto :-)

@Milvi, ultimamente i sassi sono di moda come arredo urbano, anch'io ne ho raccolto qualcuno dagli spartitraffico comunali!
L'altr'anno, andando a Milano al S.Raffaele con mio marito per una visita, vedo nel parcheggio un cumulo di pietre e il mio occhio clinico è catturato da un sassone-gufo stupendo, lo prendo e lo carico nel baule! E' stato uno dei miei gufi meglio riusciti! L'ho portato con me alle mostre e l'ho tenuto in casa per un annetto, mi dispiaceva separarmene tanto era bello, poi l'ho venduto ad un collezionista ed ora è a Treviso. E' come la trama di un romanzo "la storia di un sasso", da Milano a Cesenatico poi a Treviso, ogni pietra ha la sua storia, e quelle raccolte nei posti più impensabili sono le migliori :-)

@Pearl, oooh yes it was a terrible temptation!But I have been a good girl and didn't stole any !

@Ale, impossibile intascarli, per prenderne uno non bastano due mani, ogni sassone peserà 6-7 chili l'uno...ci vuole la carriola di Paola ahhahaa

@Antonella, ho sviluppato un sesto senso, ho il radar!

@Clem, per evitare l'impulso irrefrenabile, cambio strada :-) ciao!

Anonimo ha detto...

That would certainly make the news!..LOL

Roberta Granada ha detto...

Oi , gosto muito do teu blog, eu tb tenho um blog sobre artesanato em geral e agora estou disponibilizando aos meus leitores download de revistas encontradas pela net, http://agulhaetricot.blogspot.com,visite-me, e também apareça em minha loja online Maison by Tita carré, http://maisontitacarre.blogspot.com e http://www.elo7.com.br/titacarre , beijo.

marinella ha detto...

Mi associo anch'io alla comitiva, se vedo sassi bianchi vado in un brodo di giuggiole, le mettono nelle rotatorie, sono sempre tentata di fermare la macchina per impossessarmi di quel ben di dio.
Naturalmente mio marito deve sempre dissuadermi dal farlo. Baci

verosassi ha detto...

Erne ma sicura che siano "buoni" per dipingere? mi sembrano quelli bianchi polverosi ...
Vero

Michela ha detto...

...a me capita di guardare dentro ai bidoni dell'immondizia negli uffici ! a volte spuntano buste da reciclare, bei tipi di carta-cartoncino da imballo, ecc...ho il terrore che mi vedano sbirciare e pensino: "questa è matta" ! Nessuno può sapere cosa passa per la testa di noi creativi !!!

animalia ha detto...

A me è capitato, e non ho potuto resistere alla tentazione.. :D