15 giugno 2015

C'era una volta...la favola del "diverso"


Quando, diversi anni fa, ho dipinto il sasso che voleva illustrare la favola di Andersen " Il Brutto Anatroccolo" non avrei mai immaginato quello che ora vi racconterò.
Tra le favole dello scrittore danese la storia dell'anatroccolo che diventa cigno è sempre stata una delle mie preferite, perchè mi insegna che 'diverso' non necessariamente significa 'negativo', e che tutti hanno un valore a prescindere dal loro aspetto fisico.
Il brutto anatroccolo, nato per caso nel nido sbagliato, è deriso e schernito da tutti gli animali del cortile, cacciato via e maltrattato perchè brutto, grigio, goffo.

La sua disperazione mi ha sempre commosso,
e questa commozione l'ho trasferita nella mia pittura,
creando un anatroccolo....sì diverso, grigio, arruffato...ma con una sua bellezza!

Passano diversi anni, 15 giorni fa ricevo una lettera dalla dott.ssa Laura Zanfrini,
Prof. ordinario di Sociologia delle migrazioni e della convivenza interetnica
alla facoltà di Scienze politiche e sociali dell'Università Cattolica di Milano,
con una richiesta : Il mio sasso sulla copertina del volume che raccoglie le ricerche e gli studi
del progetto "Diverse, Diversity Improvement as a Viable Enrichment Resource for Society and Economy”, un studio co-finanziato dal Fondo Europeo d’Integrazione e coordinato dal centro di ricerca WWELL dell’Università Cattolica di Milano, realizzato in collaborazione con 14 partners in 10 paesi europei.
L'obiettivo di lungo termine del progetto è di  “reinventare” l’approccio europeo all’immigrazione.
Accetto con grande piacere, grata per l'interesse mostrato verso la mia opera e ridipingo il sasso,
qui sotto la pubblicazione :




Un'amica mi ha fatto notare che forse questo è l'unico caso di un sasso dipinto pubblicato sulla copertina di un libro "serissimo"  ...forse sì, non so, ma sono comunque molto orgogliosa!
Ringrazio la Prof.ssa Zanfrini per aver scelto, tra tante, la mia opera ed aver creduto in me
quando le ho scritto....lo ridipingo in una notte! Ci sono riuscita :)
Grande soddisfazione!
Giovedì scorso sono andata su invito a Milano alla Conferenza Internazionale Finale del Progetto Diverse, nella bella sede dell'Università Cattolica:

La facciata
Il meraviglioso chiostro interno.
-----

Sono andata anche sul fiume Ticino!!
Ehhh certo che sì! Sono tornata con la valigia di piombo!
Presto le foto, ciao :)



3 commenti:

Silvia ha detto...

Erne complimenti per tutto, queste sono vere soddisfazioni!!! Come vedi, quando si parla di vera arte (come la tua) non esistono confini ai contesti in cui questa può trovare spazio e valore... dalle mostre "per svago", fino alle pubblicazioni scientifiche! Davvero complimentissimi, te li meriti in pieno!

*Vale* ha detto...

Ernestina sei unica! D'altronde un'artista come te non fa altro che valorizzare la bellezza della diversità...già dal momento che ogni creazione è unica!

Ernestina Gallina ha detto...

Silvia, Vale, grazie mille per il vostro commento!